Lecco, 18 dicembre 2015   |  

Disponibile un'App per omaggiare Antonia Pozzi

Il percorso della poetessa-fotografa di Pasturo viene riassunto in un'applicazione per smartphone

antonia pozzi

Antonia Pozzi

L'Amministrazione comunale di Pasturo nel 2012, in occasione del centenario della nascita di Antonia Pozzi, ha reso omaggio alla poetessa-fotografa con una mostra costituita da 22 pannelli. Ora, seguendo le tracce di quel progetto, esce un'App che si chiama “Sulle tracce di Antonia Pozzi” che si pone l'obiettivo di far conoscere la poetessa e il territorio di Pasturo attraverso le sue poesie messe in relazione con i luoghi del paesino della Valsassina, terra a lei tanto cara.

All'interno dell'applicazione sono presenti svariati contenuti di AR (Realtà Aumentata in inglese) a cui si accede da diverse sezioni:
    ⁃    Sulle tracce di Antonia Pozzi
    ⁃    Chi è Antonia
    ⁃    Realtà Aumentata
    ⁃    Regala una poesia
    ⁃    Le tappe del percorso

In particolare è interessante la sezione “Realtà Aumentata”, che permette di accedere alla mappa del territorio e scaricare foto e disegni della poetessa.

“Sulle tracce di Antonia Pozzi” è un’App stand-alone, distribuita gratuitamente sugli stores digitali per tablet e smartphone all’indirizzo: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.teknet.antoniapozzi&hl=it

«Il progetto “Antonia Pozzi: realtà aumentata” ha il pregio di fornire un prezioso arricchimento all'itinerario culturale – afferma Cristina Cappellini, Assessore alle Culture, Identità e Autonomie -. Il percorso si snoda per le vie di Pasturo “colorandole” con le poesie, i passi del diario o stralci di lettere accostati a fotografie scattate dalla stessa Pozzi».

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

7 Dicembre 1941 seconda guerra mondiale: i giapponesi attaccano la base navale statunitense di Pearl Harbor. L'episodio segna l'ingresso ufficiale degli USA nel conflitto

Social

newTwitter newYouTube newFB