Lecco, 04 dicembre 2013   |  

Batterie al Litio... Vita, morte e conservazione

di Edoardo Venini

Molte idee confuse che circolano sul corretto uso di una batteria al litio e spesso si fanno danni in buona fede.

laptop tablet smartphonet

Oggi vi indichiamo come trattare correttamente la batteria dei vostri dispositivi (Tablet Cellulari e Notebook) Cose da sapere, da fare e non fare.

COSE DA SAPERE:

Informazione preliminare fondamentale: I dispositivi che acquistate oggi hanno batterie agli ioni di Litio ben diverse per trattamento da quelle vecchie al Nickel per cui fate piazza pulita delle vostre pregresse conoscenze per trattare correttamente le nuove batterie.

Primo Utilizzo o Inizializzazione: Per la differenza strutturale appena descritta diciamo subito che le nuove batterie non vanno fatte scaricare completamente (0%).  Il così detto “effetto memoria” era presente nelle vecchie batterie ovvero perdevano il limite massimo di carica totale quando venivano ricaricate in maniera parziale per cui bisognava scaricarle e caricarle completamente.

Le batterie scariche vanno ricaricate il più presto possibile. Lasciare una batteria scarica significa rischiare di farla morire.

Non potendo sapere, all'acquisto di un nuovo dispositivo quanto tempo è stata inserita la batteria la prima volta è necessario fare una ricarica completa prima di cominciare ad utilizzare l’apparecchio.

Non bisogna tenerle sotto carica per moltissime ore, ma sono suffcienti 5-6 ore: anche se l’avviso di batteria carica appare dopo solo un paio d' ore (avviso potrebbe essere errato a batteria non ancora inizializzata).

È opportuno dopo, la prima carica,far fare 3 o 4 cicli di carica e scarica completa (con scarica completa, quella corretta, intendo la quota di 20% circa di carica).

 

CONSERVAZIONE:
Una volta eseguita la procedura di inizializzazione si può utilizzare il dispositivo tranquillamente ed eseguire ricariche parziali (cioè non raggiunta la soglia del 20% e/o non fatto ricaricare fino al 100%)

Staccare sempre la batteria quando arriva al 100% di carica.

Ricalibrazione: Dopo una trentina di cicli di ricariche parziali è bene effettuarne una completa (ricalibrazione) lasciando scaricare la batteria fin quando non compare l’avviso di batteria scarica e poi ricaricarla completamente. Non farlo, con il tempo significa perdere efficacia della batteria.

Intervallare sempre cariche parziali a cariche complete. Non fare cicli di ricarica completa uno conseguente all'altro.

Parlando di Notebook è consigliabile staccare la batteria, una volta carica e a computer spento se collegato alla rete elettrica dato che la batteria è molto sensibile al calore e dunque potrebbe soffrire per l’alta temperatura emessa quando il pc è collegato alla rete elettrica

 

RISPARMIARE E' OTTIMIZZARE:
Specialmente Smartphone e Tablet hanno una serie di funzioni che possono essere disattivate se non si utilizzano per ottimizzare la durata della batteria. Quindi consigliamo di:

Spegnere i dispositivi alla fine del loro uso, tipo di notte, è meglio che lasciarli in standby .

Spegnere bluetooth, disattivare il salvaschermo, la vibrazione, il GPS qualora non servano

Nei dispositivi con 3G ricordarsi che il suo utilizzo consuma molta batteria quindi, se non serve, meglio disabilitarlo.



INUTILIZZO:

Conservare la batteria che non viene usata in un luogo fresco e asciutto

La batteria deve essere conservata almeno al 40% della carica (mai completamente scarica) e una volta che si deve utilizzare di nuovo farla ricaricare completamente.

Tuttavia anche con il migliore utilizzo, una batteria non mantiene il pieno della sua funzionalità più di due anni o sopra 500 cicli di ricariche!


SMALTIMENTO:
Tutte le batterie sono altamente inquinanti e tossiche. Quando devi eliminarle informati presso il tuo comune dove è il luogo di raccolta per lo smaltimento. Così da poterti augurare di non dover mai bere acqua contaminata da una batteria.

 

Notizie in un paio di Tweet:

FirefoxOs in Italia: Il sistema operativo mobile di Mozilla, rivolto alla fascia bassa del mercato degli smartphone, arriva anche nel nostro Paese grazie a Alcatel e TIM. Il dispositivo di lancio sarà l’Alcatel One Touch Fire al prezzo di 79€

ALL-IN-ONE fate largo arriva Linux.

Oneklick è uno store italiano che punta su Linux offrendo diversi personal computer con Ubuntu Linux preinstallato. I nuovi pc all-in-one di Oneklick forniscono un'ottima soluzione sia per l'utilizzo domestico e professionale, con lo schermo in Full HD e la stabilità, sicurezza e leggerezza dei sistemi Linux  il prezzo è davvero interessante! http://www.oneklick.it/

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

7 Dicembre 1941 seconda guerra mondiale: i giapponesi attaccano la base navale statunitense di Pearl Harbor. L'episodio segna l'ingresso ufficiale degli USA nel conflitto

Social

newTwitter newYouTube newFB