Lecco, 15 marzo 2016   |  

Arriva la primavera e anche in gioielleria sbocciano i colori

Smalti di mille sfumature e cordini colorati regalano una nuova veste agli Akuaduulza, i gioielli in argento 100% made in Lecco

akuaduulza primavera 10

Colore, colore e ancora colore. La primavera si avvicina e il suo irresistibile richiamo inonda armadi, cassetti e persino il portagioie. Un esempio di questa insolita esplosione di colore fra i bagliori delle gioiellerie ce lo offrono gli Akuaduulza, gli ormai mitici pesciolini in argento 100% made in Lago di Como - più precisamente su “quel ramo del Lago di Como” -, che in vista della bella stagione si sono completamente rifatti il look.

Smalti coloratissimi, cordini fiorati e le mille sfumature del cuoio regalano agli Akuaduulza una veste inedita e divertente, perfetta per i mesi più caldi. Alla collezioni classica si sono aggiunte nuove declinazioni di Akuaduulza, come gli orecchi e i bracciali da legare al polso. Nuovo look ma senza tradire l’idea e il concept che stanno alla base del successo di questo prodotto, che vuol essere innanzitutto un omaggio al Lario e alle sue eccellenze, con Dna decisamente femminile.

«Il valore aggiunto di questo progetto – racconta l’ideatrice di Akuaduulza Grazia Gerin – è quello di essere completamente al femminile, dal disegno, alla realizzazione e infine alla vendita. Abbiamo deciso di creare un oggetto unico, che rappresenti lo spirito laghée, tanto caro a chi è nato e cresciuto sulle rive del lago e amatissimo anche dai turisti che trascorrono qualche giorno di vacanza in questi splendidi luoghi».

Se già la versione classica di Akuaduulza, in argento lucido o satinato, vi aveva conquistati, non sarà certo da meno questa nuova coloratissima proposta che strizza l’occhio all’estate. Tutti i gioielli Akuaduulza sono in vendita in esclusiva presso il negozio Grazia e Preziosi di viale Turati 65, a Lecco. Fra le chicche da non perdere anche il pezzo unico “Quel ramo del lago di Como”, una vera e propria dichiarazione d’amore per Lecco e le sue bellezze.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

8 Febbraio 1865 l'abate naturalista Gregor Mendel formula la teoria dell'ereditarietà

Social

newTwitter newYouTube newFB